News

17/02/2017

Roche: Top Employer nel DNA

Monza, 16 febbraio 2017 –Anche quest’anno, Roche è stata ufficialmente certificata da Top Employers Institute continuando a migliorare il proprio posizionamento, risultato ancora più importante se si considera che nell’ultimo anno le aziende certificate in tutti i settori industriali sono passate da 66 a 79. A raddoppiare la soddisfazione, l’ottenimento anche della certificazione di Top Employer Europe, con 11 affiliate Roche premiate.

Approfondisci

 

01/02/2017

Roche S.p.A., la divisione farmaceutica del Gruppo in Italia, nel 2016 supera i 950 milioni di fatturato con una crescita del 2,9%

  • Confermata la leadership in onco-ematologia, che guida la crescita insieme a reumatologia e ai trattamenti per le patologie rare.
  • Nel 2016 confermato l’impegno per la sostenibilità del Sistema e per la ricerca scientifica, debutta Roche per la Ricerca.
  • Per il 2017 svolta nel concetto di cura e di salute grazie ad un approccio sempre più orientato alla genomica insieme ad un impegno ancora più marcato nella cittadinanza di impresa per guidare la reputazione di un comparto troppo spesso stigmatizzato

Approfondisci

 

21/12/2016

Oltre 330 i progetti candidati per bando “Roche per la Ricerca” Assegnati gli  800.000 euro per percorsi innovativi nella medicina di precisione

Da oggi online i progetti di ricerca di enti pubblici e privati finanziati da Roche per sostenere la ricerca indipendente

Il Comitato di valutazione presieduto dal prof. Ricciardi (ISS) e composto da altri 7 membri esponenti delle società scientifiche di riferimento, ha scelto 8 progetti nelle aree di Oncoematologia, Neuroscienze, Reumatologia e Malattie polmonari

Sono arrivate da tutta Italia le oltre 330 candidature per la prima edizione del bando “Roche per la Ricerca” che ha visto l’assegnazione di 8 premi da 100.000 euro ciascuno per la ricerca scientifica indipendente nell’ambito della medicina di precisione.

Da ricordare, infatti, che ciascun Ente partecipante al bando manterrà l’esclusiva titolarità di ogni invenzione o diritto generato nell’ambito del progetto di ricerca, senza alcuna partecipazione, diritto o facoltà in capo a Roche e, per assicurare l’assenza di conflitti d’interesse nel supporto e nella selezione delle iniziative, sono stati esclusi dal bando tutti i progetti di ricerca clinica sui medicinali Roche.

L’iniziativa che ha preso il via a giugno 2016 è arrivata alla conclusione con l’assegnazione di 4 premi per l’area Oncoematologia, 2 all’area Neuroscienze ed uno ciascuno per la Reumatologia e le Malattie Polmonari. 

Approfondisci

 

14/12/2016

Roche S.p.A.: dal 2017 un “Conto Welfare” per i dipendenti finanziato dall’Azienda

Un altro tassello che riafferma la volontà di essere azienda socialmente responsabile a tutto tondo

  • Roche continua la politica di welfare aziendale per adeguare in modo economicamente sostenibile la propria offerta: come risposta alla sfida demografica delle 5 generazioni in azienda, lancia il “Conto Welfare” a sostegno dei bisogni dei dipendenti e delle loro famiglie
  • Il “Conto Welfare” potrà essere impiegato per Previdenza complementare, Istruzione, Servizi di assistenza ma anche per il tempo libero. Tra le voci rimborsabili anche rette e materiale scolastico, corsi di formazione linguistica, baby-sitter o badante per i genitori
  • A beneficiare delle prestazioni potrà essere l’intero nucleo familiare, non solo il dipendente

Approfondisci

 

19/10/2016

Roche presenta #afiancodelcoraggio: il premio per sensibilizzare sui tumori femminili.

Al via il progetto che aiuta le donne che hanno avuto un tumore a sentirsi meno sole attraverso un concorso rivolto agli uomini che hanno vissuto accanto a loro l’esperienza della patologia.
Dal racconto vincitore sarà tratto uno spot, che verrà trasmesso nei cinema ad ottobre 2017.

Il racconto di un vissuto doloroso, la condivisione di un “pezzo di vita” trascorso accanto ad una donna con una malattia oncologica: è questo il tema del premio promosso da Roche.
Approfondisci

 

21/07/2016

Roche lancia il nuovo modulo cobas e 801, aiutando così gli ospedali a soddisfare la domanda crescente di test diagnostici in immunochimica.


Roche (SIX: RO, ROG; OTCQX: RHHBY) ha annunciato il 20 giugno 2016 la disponibilità nei paesi che accettano il marchio CE1 di cobas e 801, la sua nuova soluzione di diagnostica immunologica, pensata per i laboratori caratterizzati da elevati volumi di lavoro.
Approfondisci

 

16/06/2016

Roche presenta “Roche per la Ricerca”: la prima edizione del bando che finanzia la ricerca scientifica indipendente 800.000 euro per percorsi innovativi nella medicina di precisione.

Roche finanzia progetti di ricerca di enti pubblici e privati per sostenere la ricerca indipendente.
A giudicare un Comitato indipendente presieduto dal prof. Ricciardi (ISS), gli altri membri designati da AIOM, SIES, SIN, SIP, SIF, SIR e Cittadinanzattiva.

Ricerca e innovazione dovrebbero essere il motore dello sviluppo del nostro Paese e, nel campo della salute, rappresentano la chiave per migliorare la qualità di vita delle persone.
Partendo da questi presupposti Roche ha dato vita ad un’iniziativa senza precedenti: un Bando per la Ricerca finalizzato al finanziamento di otto progetti di ricerca volti ad approcci farmacologici nell’ambito della medicina di precisione per un ammontare di 100.000 euro ciascuno. A beneficiare del finanziamento saranno progetti di ricerca promossi esclusivamente da Enti pubblici o privati italiani, senza scopo di lucro, e da IRCCS. A partire da oggi 16 giugno e sino al 30 settembre 2016 sarà possibile avanzare la candidatura direttamente sul sito www.rocheperlaricerca.it.
Approfondisci

 

28/01/2016

Roche S.p.A., la divisione farmaceutica del Gruppo, conferma nel 2015 la propria leadership in oncologia e in particolare nel trattamento dei tumori femminili come il carcinoma della mammella e dell’ovaio. Coniugare innovazione e ricerca con la sostenibilità del Sistema è l’obiettivo che guiderà l’impegno di Roche in Italia nel 2016.

I risultati di Roche Italia sono il frutto di investimenti continui in una ricerca ambiziosa, volta a perseguire un’innovazione concreta e tangibile. - commenta Maurizio de Cicco, Presidente e Amministratore Delegato di Roche S.p.A. – Quest’anno abbiamo orientato il nostro impegno nel mettere a disposizione terapie altamente innovative soprattutto per la cura dei tumori femminili come quello del seno e dell’ovaio, capaci di migliorare sensibilmente la qualità e l’aspettativa di vita delle pazienti e ancora una volta siamo orgogliosi di aver contribuito a modificare il corso di queste gravi neoplasie”.

A determinare l’andamento positivo del 2015, da un lato l’ingresso nell’area delle malattie rare, in particolare con il trattamento di una grave patologia respiratoria - la Fibrosi Idiopatica Polmonare -che in Italia colpisce circa 9.000 persone, mettendo a disposizione la prima cura approvata capace di registrare importanti dati di sopravvivenza, e dall’altra l’incoraggiante conferma del contributo di Roche nella cura del tumore della mammella HER2 positivo. Approfondisci

 

12/11/2015

Roche rivede la sua rete produttiva mondiale. Piano di cessione per il sito di Segrate.

Roche ha annunciato oggi un piano di cessione per il sito produttivo di Segrate. Questa decisione si è resa necessaria nell’ambito della revisione, annunciata a livello globale, della rete produttiva dei farmaci small molecules, come conseguenza dell’evoluzione del proprio portfolio, basato su farmaci per terapie mirate, prodotti in volumi minori.
E’ stata una decisione a livello globale certamente difficile, che in Italia ci lascia amarezza considerando l’impegno profuso, le risorse investite e il lavoro svolto in oltre 15 anni presso il nostro sito di Segrate” commenta Maurizio de Cicco, Presidente e Amministratore Delegato Roche S.p.A. “Intendiamo affrontare questa transizione in modo trasparente e responsabile.”
Roche è in contatto con diversi interlocutori affidabili, potenzialmente interessati ad esaminare l’opportunità di acquisizione del sito. La struttura di Segrate ha avviato l’attività nel 1998 e ad oggi impiega circa 380 dipendenti impegnati nella produzione e confezionamento di formulazioni solide e gocce.
Oltre al sito di Segrate, Roche ha deciso di cedere anche le strutture di Clarecastle (Irlanda), Leganes (Spagna) e Florence (USA) ed è attivamente alla ricerca di potenziali acquirenti per tutte le strutture.
Questa decisione non avrà alcun impatto sulla struttura amministrativa e commerciale di Roche S.p.A., che oggi conta oltre 600 persone nella sede di Monza e sul territorio. Roche ha già informato i rappresentanti dei lavoratori e le istituzioni. Approfondisci

 

09/10/2015

Il nuovo anticorpo monoclonale umanizzato di Roche è il primo farmaco sperimentale che ha ottenuto risultati positivi in studi cardine sia nella forme recidivanti sia nelle forme primariamente progressive di sclerosi multipla.

Roche ha annunciato oggi i risultati positivi ottenuti in tre studi cardine di Fase III condotti in persone con sclerosi multipla (SM) recidivante e primariamente progressiva (SMPP). I risultati di due studi identici (OPERA I e OPERA II) in persone con sclerosi multipla recidivante – circa l’85 percento dei casi di sclerosi multipla alla diagnosi - hanno dimostrato che il nuovo anticorpo monoclonale umanizzato è superiore al trattamento consolidato per la SM nel ridurre i tre principali indicatori di attività della malattia, su due anni di terapia controllata. Approfondisci

 

29/01/2015

Roche S.p.A., la divisione farmaceutica del Gruppo, registra un fatturato in flessione del 3% rispetto al 2013. Pesa sui risultati il payback ospedaliero, una vera e propria tassa sull’innovazione per l’Azienda leader in ospedale.

“In un contesto normativo ed economico complicato, i risultati di Roche Italia sono in flessione. - commenta Maurizio de Cicco, Amministratore Delegato di Roche S.p.A. – I risultati sono stati pesantemente penalizzati dalla nostra contribuzione al payback ospedaliero, un meccanismo iniquo che colpisce, paradossalmente, le aziende che investono maggiormente in innovazione e che offrono rivoluzionarie opzioni terapeutiche, cambiando la storia di alcune patologie come il tumore del seno”. Approfondisci


28/01/2015

Solidi i risultati di Roche nel 2014

Commentando i risultati del Gruppo, il CEO di Roche, Severin Schwan ha precisato: "Abbiamo compiuto progressi importanti nel 2014 con una crescita solida in entrambe le divisioni trainata dal recente lancio di nuovi farmaci e test diagnostici". Approfondisci


19/12/2014

Malattie rare: ora disponibile la prima terapia approvata per la cura delle vasculiti anca-associate

In Italia è ora disponibile la prima terapia approvata contro le vasculiti, patologie rare che provocano da 600 a 1.100 nuovi malati all'anno, causate da un processo infiammatorio e necrotico delle pareti dei vasi sanguigni. Per combatterle sono indispensabili armi potenti e sicure, per evitare conseguenze serie, nei casi più gravi addirittura mortali. Approfondisci

 

02/12/2014

Roche, amarezza per sentenza TAR

L’azienda respinge fermamente le accuse poiché prive di qualsiasi fondamento e annuncia il ricorso al Consiglio di Stato, certa delle proprie ragioni. Approfondisci

 

01/12/2014

Roche S.p.A. presenta InfoMedics: il nuovo portale per i professionisti della salute

Consultazione continua, ascolto attivo, servizi , multicanalità e multi-device sono tutti elementi essenziali per identificare soluzioni praticabili, innovative ed efficaci, necessarie in un healthcare landscape sempre più complesso e impegnativo. Approfondisci

 

27/06/2014

Tumore al seno: il futuro ha bisogno di tempo

Al via la nuova campagna nazionale di informazione e sensibilizzazione sul tumore al seno “Il futuro ha bisogno di tempo”. Approfondisci


04/06/2014

Nota stampa Roche

Roche SpA non ha pagato la multa e attende con fiducia l’udienza innanzi al TAR Lazio Non esiste alcuna richiesta di risarcimento La Corte Costituzionale afferma la competenza esclusiva di AIFA nella rimborsabilità delle indicazioni non autorizzate. Approfondisci


06/03/2014

Posizione di Roche S.p.A. sulla pronuncia dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Tutte le accuse sono infondate, Nessun accordo anticoncorrenziale con Novartis, L’azienda conferma la volontà di agire nelle sedi competenti Approfondisci