• Tumore al polmone: 38.000 nuove diagnosi in Italia nel 2013

    In occasione del mese di sensibilizzazione sul tumore del polmone, i massimi esperti del settore si riuniscono a Milano per approfondire quanto emerso dal 15° World Conference of Lung Cancer: importanza della prevenzione, nuove opzioni terapeutiche e approccio al paziente.
    “Da questa edizione del World Conference of Lung Cancer” - afferma il prof. Federico Cappuzzo - “sono emerse interessanti novità sui farmaci biologici”.
    “L’obiettivo di un ottimale percorso diagnostico-terapeutico” - dichiara il prof. Filippo de Marinis - “è identificare i geni interessati dal tumore e individuare il miglior trattamento biologico mirato”.

  • Roche ottiene l’approvazione della FDA per la nuova formulazione sottocutanea di tocilizumab per l’utilizzo in pazienti adulti con artrite reumatoide da moderatamente a gravemente attiva

    Si tratta della sesta approvazione della FDA per tocilizumab in quattro anni, dopo le precedenti approvazioni per il trattamento di adulti con artrite reumatoide da moderatamente a gravemente attiva e bambini di età superiore a due anni con artrite idiopatica giovanile poliarticolare in fase attiva e artrite idiopatica giovanile sistemica. Tocilizumab  è ora approvato nella formulazione sottocutanea per trattare adulti con artrite reumatoide da moderatamente a gravemente attiva che hanno utilizzato uno o più farmaci antireumatici modificanti la malattia, come il metotrexato, senza trarne sufficiente giovamento. Tocilizumab è il primo e unico anticorpo monoclonale umanizzato antagonista del recettore dell’interleuchina-6 approvato dalla FDA per la somministrazione sottocutanea ed endovenosa nell’artrite reumatoide.

  • Tumore ovaio: il futuro dopo la chemio è il "tempo della verità" e una nuova terapia allontana l'incubo della recidiva

    I risultati di un’indagine, condotta da Doxa Pharma con il supporto dell’associazione pazienti ACTO Onlus su 197 italiane che lottano contro il tumore ovarico, rilevano che dopo la chemio oltre 6 donne su 10 guardano positivamente al futuro, ma la recidiva si verifica nel 70-80 per cento dei casi nei primi due anni. Dopo l’approvazione in Europa, si attende presto l’arrivo in Italia di bevacizumab, il primo farmaco biotecnologico contro il tumore ovarico. Gli studi dimostrano che grazie al meccanismo d’azione mirato all’angiogenesi del tumore, il farmaco usato in combinazione con la chemioterapia e in fase di mantenimento è in grado di ridurre del 36% il rischio di progressione della malattia o mortalità.

  • Melanoma: “paradosso da sole selvaggio” per 1 italiano su 3, con grandi rischi per la salute della pelle. Nuove speranze contro la forma metastatica Dalla prima terapia personalizzata, prodotta in italia per tutto il mondo

    Presto disponibile anche in Italia la prima terapia personalizzata per il melanoma metastatico: raddoppia il tempo di sopravvivenza, che in media è inferiore ai 9 mesi. Presentati oggi i risultati di una nuova indagine sugli italiani e sulla conoscenza del tumore della pelle, che mette in luce le abitudini scorrette e gli atteggiamenti spesso contraddittori molto diffusi nel nostro Paese.

  • Epatite c: ogni anno il virus HCV causa oltre 10 mila morti in Italia per malattie epatiche

    180 mila casi stimati in lombardia. Guarire è possibile, la vera sfida è scoprire l’infezione e intervenire in tempo. Buone prospettive dal recente piano nazionale. A pochi mesi dalla messa a punto in Italia del piano nazionale per le malattie epatiche, gli esperti parlano dell’emergenza sanitaria epatite C e mettono in primo piano la necessità di diagnosi precoce e intervento tempestivo, per bloccare il virus e le sue serie conseguenze come cirrosi e tumore del fegato. Il nostro Paese è primo in Europa per numero di casi di epatite C, ma con le terapie attuali il virus può essere debellato in buona parte dei casi e serve un impegno comune e concreto per garantire ai pazienti informazione, assistenza e terapie tempestive. Il nuovo piano nazionale aiuterà misure preventive, strategiche e di controllo.

  • Reumatologia: Basilicata eccellenza per la Sanita’. Il 60% dei pazienti ricoverati e il 30% di quelli ambulatoriali arriva da altre regioni.

    Il Dipartimento di Reumatologia della Regione Basilicata rappresenta un punto di riferimento per la sanità meridionale.

  • Roche: nessuna intesa anticoncorrenziale con Novartis

    Lavoriamo ogni giorno con rigore scientifico e integrità etica per garantire ai pazienti  l’accesso a terapie innovative. La sicurezza dei pazienti è un nostro obiettivo irrinunciabile.

  • Artrite reumatoide: ne soffrono 23 mila donne campane

    Informazione, diagnosi precoce e terapie efficaci gli alleati per contrastare una malattia ancora poco conosciuta e per consentire una vita di qualità.

  • Il progetto Operational Excellence in Italia: interrotte le trattative con le Organizzazioni Sindacali

    Roche S.p.A. auspica maggiore disponibilità e senso di responsabilità per identificare soluzioni realistiche e concretamente percorribili.