skip to the content

L'impegno di Roche Italia

Siamo costantemente alla ricerca delle migliori tecnologie e dei più innovativi processi in grado di minimizzare l'impatto delle nostre azioni sulle persone e sull'ambiente, di ottimizzare il consumo di energia, di acqua e di risorse naturali e di ridurre le emissioni di gas serra e di rifiuti.

In quest'ottica, Roche Italia ha dato avvio al progetto "Piccoli Gesti che fanno molto per l'Ambiente", una campagna che promuove da un lato la sensibilizzazione dei dipendenti e dall'altro la realizzazione di iniziative con l'obiettivo di risparmiare le risorse ambientali.
Diversi i piccoli gesti messi in pratica dalla sede italiana:

  • Bicchieri biodegradabili
    I bicchieri in materiale biodegradabile utilizzati per i distributori di bevande in azienda evitano la dispersione nell'ambiente di 700 Kg di plastica in un anno.

  • Carta riciclata
    La carta riciclata che Roche Italia utilizza per le proprie stampanti e fotocopiatrici salva 850 alberi in un anno.
  • Spegnimento i distributori automatici
    Lo spegnimento notturno e festivo dei distributori di bevande permette un risparmio energetico di oltre 17.000 Kw/anno, pari a oltre 12.000 Kg/anno di CO2.

  • Rilevatori di movimento
    L'installazione dei rilevatori di movimento, che attivano al passaggio delle persone l'illuminazione temporizzata nelle sedi Roche, permettono un risparmio di oltre 29.000 Kw/anno, pari a quasi 21.000 Kg/anno di CO2.
  • Sensori crepuscolari
    I sensori crepuscolari utilizzati nel salone del ristorante aziendale permettono un risparmio di oltre 16.000 kw/anno, pari a quasi 12.000 kg/anno di CO2.

  • Lampade a basso consumo
    Le lampade a basso consumo utilizzate per l'illuminazione degli spazi esterni, consentono un risparmio energetico di oltre 22.000 kw/anno pari a quasi 16.000 kg/anno di CO2.

  • Pannelli solari
    I pannelli solari termici posizionati sul tetto del ristorante aziendale producono l'acqua calda sanitaria utilizzata in cucina, permettono di risparmiare oltre 49.000 kw/anno, pari a oltre 35.000 Kg/anno di CO2 non emessa nell'atmosfera.

  • Recupero dell'acqua del laghetto
    L'acqua di recupero del piccolo laghetto situato nel campus della sede di Monza, viene riutilizzata per l'irrigazione dei giardini del campus stesso, risparmiando così 10 milioni di litri d'acqua pura all'anno.

  • Bosco Roche
    L'area antistante il locale mensa della sede di Monza si è trasformata in un piccolo bosco, che si colloca nell'area della Dorsale Verde Nord di Milano, grazie alla piantumazione di circa 400 alberi e arbusti autoctoni, tipici dell'antica foresta planiziale padana lombarda; l'operazione è stata svolta in collaborazione con la Scuola di Agraria del Parco di Monza.

  • Introduzione auto a basse emissioni di CO2 nel parco auto aziendale
    Roche Italia sta procedendo alla graduale modifica del parco auto aziendale, introducendo auto a basso impatto ambientale.

Roche Italia: energia elettrica "pulita" e a impatto zero

A partire dal 2007, Roche Italia ha assicurato per i propri uffici monzesi e per lo stabilimento di Segrate il raggiungimento della percentuale del 100% di approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili, attraverso l'acquisto di certificati RECS (Renewable Energy Certificate System). Dal 2008 la politica energetica di Roche Italia si è orientata verso l'acquisto di energia elettrica rinnovabile a Impatto Zero®, ovvero che compensa l'impatto ambientale generato dalle attività di produzione e commercializzazione attraverso la creazione e tutela di foreste in crescita, in Italia e nel mondo.

Il Progetto Filiera della Carta

Sviluppata a partire dal 2008 da Roche Italia per rispondere alla volontà dell'azienda di utilizzare solo carta riciclata, l'iniziativa ha visto la costituzione di un network che raccoglie tutti gli attori coinvolti nei processi di stampa.
Roche ha promosso la sinergia e stimolato la partnership tra le aziende della filiera della carta, aiutandole a conoscere e replicare le buone pratiche e approfondire le migliori tecnologie disponibili per l'abbattimento degli impatti ambientali.

Torna su