#NuovaLuceSullaSM
Facciamo luce insieme sulla sclerosi multipla

Dare nuova luce e visibilità ai bisogni dei pazienti con sclerosi multipla, oltre la terapia e verso la creazione di strumenti “digitali” che sostengano il paziente: questo l’obiettivo della campagna #NuovaLuceSullaSM. Il progetto si propone di far emergere sotto una luce nuova e innovativa i bisogni delle persone con SM con l’obiettivo ambizioso che questo un giorno possa contribuire a dare un quadro migliore della sclerosi multipla, ed avere una ricaduta pratica importante sulla qualità di vita di chi convive con questa malattia.

L’installazione e il suo significato

Per raccontare la malattia dal punto di vista di chi la vive ogni giorno è stata realizzata un’installazione audiovisiva e interattiva dal titolo “Heed” (termine inglese sinonimo di cura e attenzione): innovazione digitale e arte si incontrano per raccontare il futuro della sclerosi multipla, con un linguaggio fatto di luce e suono.

Quattro fasci luminosi guidano all’interno di uno spazio ampissimo, vuoto ma rassicurante. Al passaggio su questi fasci di luci, i suoni si trasformano nelle voci reali e potenti di chi ogni giorno convive con la malattia.

Illuminare lo spazio e le persone è come accendere la consapevolezza e la speranza nella ricerca che, anche grazie all’utilizzo dei più innovativi strumenti digitali, vuole sostenere i pazienti nella convivenza quotidiana con la sclerosi multipla.

Floodlight e MS FIT, l'innovazione digitale a servizio della sclerosi multipla (SM)

La ricerca e lo sviluppo di nuovi farmaci per i disturbi del sistema nervoso è estremamente sfidante e Roche mantiene costante il proprio impegno in questo ambito, non solo con la ricerca scientifica per soluzioni terapeutiche d'avanguardia, ma anche con strumenti hi-tech per capire meglio la malattia e il suo impatto nella vita delle persone. Come la piattaforma che permetterà alle persone con SM di svolgere attività fisica adattata direttamente al proprio domicilio: è il serious game MS Fit che al momento è in fase di studio da parte della Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM).

L'innovazione tecnologica e digitale gioca un ruolo di primo piano nella sclerosi multipla. E il nuovo progetto Floodlight, come il precedente MS FIT dimostrano ancora una volta come l’innovazione tecnologica e digitale possa essere messa a servizio delle persone e della ricerca, in modo profondamente collaborativo.