Patient Safety Council


Patient Safety Council

Da sempre Roche è al fianco dei pazienti. Dall’ascolto continuo delle Associazioni Pazienti è emerso il bisogno di approfondire i temi legati alla Farmacovigilanza.

Per soddisfare questo bisogno, è nata l’idea di avviare un progetto con le Associazioni al fine di sviluppare insieme un percorso formativo e informativo sulla Farmacovigilanza.

A settembre 2020 nasce l'iniziativa del Patient Safety Council, che riunisce Associazione Italiana Sclerosi Multipla AISM Onlus, AMICI Onlus, FedEmo, La Lampada di Aladino Onlus, WALCE Onlus con l’obiettivo di promuovere una cultura a tutto tondo della sicurezza e della salute del paziente.

Primo importante traguardo la pubblicazione di un articolo scientifico che restituisce i risultati di una survey condotta dalle 5 Associazioni sul livello di conoscenza della farmacovigilanza presso i propri pazienti. Clicca qui per leggere l’articolo

Dato il numero crescente e la complessità dei trattamenti in commercio, sempre di più nell’ambito della safety del farmaco, si sta confermando l’importanza di un ruolo proattivo dei pazienti. Pazienti che possono diventare protagonisti nel processo di farmacovigilanza, per trovare soluzioni di reciproco valore con le Autorità regolatorie, le Aziende Farmaceutiche e tutti gli attori chiave del Sistema Salute. Tale partnership può aiutare a migliorare la comprensione del profilo beneficio/rischio di un farmaco, una migliore reportistica degli effetti indesiderati e in ultima analisi promuovere una “safety personalizzata” che permetta al medico di identificare i pazienti che possono avere maggiori probabilità di sviluppare uno specifico evento avverso. Un paziente informato su questi aspetti di farmacovigilanza è in grado di affrontare meglio la propria malattia, tollerare i potenziali rischi della terapia perché consapevole dei benefici attesi, migliorando l’aderenza al trattamento.

Roche insieme al Patient Safety Council intende continuare a portare avanti un percorso di dialogo, ascolto, formazione ed empowerment dei pazienti su questi temi, attraverso iniziative formative, informative e di comunicazione.